8 tendenze immobiliari che influenzano la vostra attività ora

tendenza immobiliare

Lo stato di salute del mercato immobiliare fornisce un’indicazione importante sul funzionamento dell’economia di un Paese, perché l’abitazione è un bene di prima necessità. Una ricerca condotta dalla National Housing Conference (NHC) ha rilevato che l’abitazione è la spesa principale di una famiglia media, con un contributo del 22% alla spesa totale.

Non c’è da stupirsi che il mercato immobiliare sia fondamentale e che le tendenze prevalenti nel settore abbiano un impatto su tutti gli altri settori dell’economia. Le rate mensili dei mutui o degli affitti determinano quanto un consumatore è disposto a spendere. Allo stesso modo, influisce anche sulla quantità di lavoro che le persone sono disposte a svolgere, poiché molti individui devono svolgere più di un lavoro per potersi permettere l’affitto o il pagamento del mutuo mensile. (Osservatorio economico)

Anche le imprese sono direttamente influenzate dall’andamento del settore immobiliare, poiché i consumatori prendono decisioni in base alle loro spese. Inoltre, i proprietari delle imprese devono sostenere il costo dell’affitto che, come nel caso dei privati, rappresenta di solito una quota significativa della spesa totale sostenuta.

Le principali tendenze immobiliari che influenzano le imprese

Ecco otto delle tendenze più comuni riscontrate nel mercato immobiliare del Regno Unito e il significato di ciascuna di esse per le aziende:

Stabilità del mercato immobiliare

Il mercato immobiliare nel Regno Unito si è mantenuto solido in modo convenzionale. Gli investimenti immobiliari sono sempre stati popolari tra gli investitori locali e stranieri. Ad esempio, gli investimenti esteri nel settore immobiliare sono cresciuti del 180% negli ultimi dieci anni.

Tuttavia, durante e dopo la COVID-19, il boom immobiliare si è raffreddato. Da allora i prezzi degli immobili hanno ristagnato e ci sono indicazioni che il mercato è in via di ripresa. Tuttavia, i privati scelgono di acquistare piuttosto che affittare gli immobili.

Le prospettive del settore immobiliare rimangono positive, nonostante la flessione registrata durante la COVID-19. La situazione sta lentamente tornando alla normalità.

Demografia degli acquirenti

Gli acquirenti di immobili sono in genere più anziani. Il 35,6% degli adulti di età pari o superiore a 65 anni possiede un immobile, mentre la percentuale è del 19,6% e del 19% per coloro che hanno rispettivamente tra i 55 e i 64 anni e tra i 45 e i 54 anni.

L’elevato costo degli immobili significa che le persone di una certa età possono acquistare e possedere immobili. Gli anziani di solito risparmiano per anni prima di diventare proprietari di immobili. Gli immobili in affitto rimangono piuttosto popolari tra le giovani generazioni.

Posizione, posizione, posizione

Può sembrare una frase abusata, ma è vera. L’ubicazione è uno dei principali fattori che determinano i prezzi degli immobili, ovunque si vada. I prezzi degli immobili variano a seconda della posizione, poiché le tipiche regole della domanda e dell’offerta vincolano il settore immobiliare. Ciò significa che le aree più densamente popolate sono più richieste e quindi i prezzi sono più alti.

Il costo medio di un immobile a Londra è di 516.900 sterline, rispetto alla media nazionale di 261.100 sterline. Londra è una delle città più grandi del mondo ed è un importante centro economico e finanziario, il che spiega perché i prezzi degli immobili sono quasi il doppio rispetto a qualsiasi altro luogo del Regno Unito.

L’impatto crescente della tecnologia

La tecnologia ha influenzato ogni aspetto della vita e il settore immobiliare non fa eccezione. Poiché sempre più acquirenti utilizzano piattaforme online per la ricerca di immobili, il settore ha dovuto incorporare la tecnologia per rimanere competitivo.

Oltre a utilizzare la tecnologia per cercare immobili da acquistare o affittare online, i proprietari di casa o potenziali tali chiedono case con tecnologie incorporate. Le case intelligenti, dotate di sistemi di sicurezza multiforme e di tecnologie che migliorano l’efficienza, sono diventate sempre più popolari.

La tecnologia aggiunge comodità e riduce i costi di gestione a lungo termine di una casa. Inoltre, tecnologie come le telecamere a circuito chiuso o le telecamere ad anello migliorano la sicurezza. L’acquisto di tecnologie per migliorare l’efficienza e la sicurezza di una casa è considerato un investimento che i proprietari sono disposti a fare.

Preferenza per le case moderne

Gli immobili di nuova costruzione sono preferiti a quelli più vecchi. Anche con le ristrutturazioni, le proprietà più vecchie sono meno attraenti per gli acquirenti a causa di diversi fattori. È molto più facile integrare le moderne tecnologie nelle proprietà di nuova costruzione, la maggior parte delle case di recente costruzione sono dotate di queste tecnologie, che sono diventate uno standard del settore.

Gli immobili più vecchi sono anche meno efficienti e il loro aggiornamento richiede tempo e denaro che la maggior parte degli acquirenti è disposta a risparmiare, anche se ciò comporta una spesa maggiore. Ristrutturare le vecchie proprietà e aggiornarle agli standard moderni non è fattibile per molti.

Maggiore attenzione alla sicurezza

La sicurezza è sempre stata una priorità e lo è diventata ancora di più negli ultimi decenni. Se a ciò si aggiungono i requisiti normativi, come l’ispezione di sicurezza del gas per le proprietà in affitto e commerciali, la domanda di case con le massime caratteristiche di sicurezza è elevata.

I proprietari di casa adottano misure supplementari per proteggere le loro abitazioni da incidenti, furti, disastri naturali e altre situazioni imprevedibili. Nessuno vuole vivere sotto la costante minaccia o la possibilità di incidenti pericolosi che possono nuocere a lui o alla sua famiglia. Le case dotate di un solido sistema di sicurezza sono considerate più attraenti.

Spostamento verso abitazioni eco-compatibili

Le persone sono diventate più attente all’ambiente e cercano di ridurre il più possibile il loro impatto sulla natura. Oltre alla conservazione, c’è una spinta intenzionale a ridurre i costi, in particolare quelli energetici. Ecco perché negli ultimi anni le abitazioni ecologiche hanno guadagnato popolarità.

Le abitazioni ecologiche utilizzano materiali e tecnologie che contribuiscono a mantenere le case isolate e a ridurre il fabbisogno energetico. Anche la tecnologia è fondamentale per le proprietà eco-compatibili, poiché migliora i livelli di efficienza, come la regolazione della temperatura all’interno della casa.

Spazi abitativi multifunzionali

L’aumento dei prezzi degli immobili ha anche spostato la tendenza verso spazi abitativi più versatili. Inoltre, molte persone hanno iniziato a lavorare da casa dopo la pandemia. Dato che le persone trascorrono sempre più tempo in casa, è naturale che vogliano sfruttare al meglio uno spazio limitato.

Gli immobili multifunzionali sono molto apprezzati dai proprietari di casa che vogliono che lo stesso spazio diventi un ufficio in casa, una stanza per gli ospiti o una sala per l’intrattenimento a seconda delle necessità.

Imprese e settore immobiliare

Il settore immobiliare è soggetto agli stessi flussi e flussi di ogni altro settore dell’economia. C’è una tendenza al rialzo, un picco, una tendenza al ribasso e una fase discendente, dopo la quale la tendenza al rialzo o la ripresa ricomincia.

Tuttavia, il settore immobiliare è unico perché è un indicatore importante del benessere di un’economia. Le tendenze prevalenti hanno un impatto sulla maggior parte delle imprese, anche quelle non direttamente collegate al settore immobiliare. Essere consapevoli del mercato immobiliare è importante per qualsiasi azienda.

Condividi articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *